About

Se sei qui, evidentemente la mini biografia a lato non ti basta.

Era il lontano 2007 quando ho cominciato a interessarmi di make up ed ero ancora giovane e bella. Nel tempo ho sviluppato una grave forma di rossettomania, che mi affligge ancora oggi.

Sono sempre stata un'amante della lingua e della letteratura inglese, finchè non ho deciso di studiare il Mandarino e complicarmi conseguentemente la vita. Ma si sa, il primo amore non si scorda mai.

Vado fierissima dei miei riccioli scuri e del mio pallore cadaverico, elementi che si sposano perfettamente col mio io interiore asociale, allo stesso tempo molto ottimista e sognatore.

Ho Avevo un adorabile gatto nero, grasso e pigro per imprinting. Come lui non sopporto i luoghi affollati, amo la routine, e sono una grande osservatrice. Sono anche munita di artigli, se serve.

Mi piacciono teschi e borchie. Soprattutto teschi.
Nonostante questo non sono una metallara, ascolto musica di vario genere ma per l'amor del cielo non fatemi ascoltare il country. Ci provo e poi me ne pento ogni volta.

Disordine è il mio secondo nome, anche se io mi definisco diversamente ordinata, qualità di cui non tutti possono vantarsi.
Il primo non è Miki, è ANSIA.

Aspirante traduttrice. Subber in incognito.

Ho il sangue color caffè, d'estate mi spuntano le lentiggini sul viso, adoro Tim Burton (a parte Alice, una cagata pazzesca) e per qualche strano motivo la Union Jack mi incanta. Ci ho arredato la camera da letto fra tende, tappeto, lenzuola e perfino il cestino.

Fiera e sana portatrice di Macbook con scheda grafica rotta. Convertitevi, Winzozz è il demonio.

Innamorata delle serie tv. Scrivo sempre mille bozze di articoli che voglio pubblicare ma lascio lì a metà...prima o poi si pubblicheranno da soli. Il mio sarcasmo a volte è troppo anche per me, si vede.
Il resto lo trovi qui. Prometto che cercherò di scrivere più spesso e in maniera più coinvolgente.

Da maggio 2015 mi faccio forza con un'amica e mi alleno seguendo con dedizione i workout che ci propinano i belloni americani. Faticoso, specialmente se sono anni che non pratichi più alcuno sport, ma soddisfacente. Suggerimento: nei momenti scuri pensa di menare qualcuno che ti sta sulle palle, funziona nella maggior parte dei casi, sprona a far meglio e scarica i nervi.

Segni particolari: ho un cervello e so come usarlo. A volte so anche come usarlo troppo, ahimè.
Altri segni particolari: porto spesso orecchini dalle dimensioni spropositate e me ne vanto. Sono nera d'animo, diafana di epidermide, ma fin troppo colorata nel vestiario: ho delle Converse (sì, CONVERSE, mbè?) color giallo evidenziatore e non ho paura di indossarle. Anzi.
Ancora altri segni particolari: lo scrivo perchè è recente, comunque mi sono fatta mezza rossa, dalla nuca in giù. A dire il vero puntavo a farmi delle ciocche blu, poi c'è stato un cambio di programma ed ecco qui.

Aspirazioni: sì, molte. E poco fattibili. Ci sono decisamente più chances di vincere la lotteria.



Questo è quanto. Oddio, ce ne sarebbero di cose da dire, ma rischiamo di non finire più. Spero di esserti utile in qualche modo...insomma se sei arrivato/a qui un motivo dovrà pure esserci.
Quindi grazie della visita, spero che tornerai presto a leggermi! :)

                                                                     

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10