14 settembre 2017

Nabla Cosmetics - Kernel Diva Crime VS Dreamy Matte

Salve salvino.
Oggi voglio parlarvi di due prodotti firmati Nabla: un rossetto in stick e un rossetto liquido.
Non ho ancora avuto modo di testarli accuratamente - tant'è che non li fotografo ancora indossati, perciò si tratterà di prime impressioni pure e semplici.

Nabla Cosmetics - Kernel
Esempio di reflex con 3 punti focali + inquadratura ad minchiam

Cosa mi ha spinta ad avere entrambe le versioni, oltre al colore particolare? Lo sconto.
Eh sì, perché QueenBio a fine agosto ne aveva per tutte le tasche, e io ho delle informatrici davvero tanto belle.

Nabla Cosmetics - Kernel Diva Crime Lipstick

I DC li conosciamo tutte, ormai.
Per chi non lo sapesse, trattasi di rossetti matte "senza peso", ovvero dalla consistenza talmente impalpabile che, una volta stesi, vi scordate di averli indosso. 
Come vedete, il pack esterno è molto semplice, di quelli a effetto "soft touch", con la scritta Diva Crime in rilievo e tutte le caratteristiche del prodotto bene in evidenza. Per non perdere le vecchie abitudini, vi lascio l'inci qui sotto:

Nabla Cosmetics - Diva Crime INCI

Il rossetto è piccolo e racchiuso in una confezione specchiata molto bella, almeno finché non ci lasciate le impronte sopra.
Nonostante i Diva Crime siano, come dicevo, piccoli nelle dimensioni (più piccoli di un rossetto MAC, per intenderci), quantitativamente parlando non hanno nulla da invidiare ad altri brand: contengono infatti 4.2g di prodotto, come i famosi Audacious di NARS. 
Di media, gli altri rossetti si aggirano sui 3.5g. Considerato che i DC vengono 12,90 euro l'uno, il rapporto qualità (o quantità)/prezzo è ottimo.

Nabla Cosmetics - Diva Crime pack

Kernel è descritto come un "rosso-marrone plumbeo di tonalità media". Non so voi, ma io trovo le descrizioni sul sito sempre estremamente accurate. Non mi è mai capitato di acquistare una cosa per un'altra, nonostante alcune foto o alcuni video (fatti con luci di merda - francesismo) potessero trarre in inganno.
Su di me è esattamente così, un mix bilanciato fra rosso, marrone e prugna, non troppo scuro. Dove per "scuro" intendo qualcosa come Nightrunner di NYX. Tenete presente che ho le labbra abbastanza chiare, quindi difficilmente i colori cambiano una volta applicati.


Su quel "dubito di averne" della didascalia, torniamo su più tardi.
Passiamo al Dreamy Matte che porta lo stesso nome dello stick. Il pack esterno è molto diverso: la confezione, di nuovo in soft touch e tutta stellata, presenta un involucro di plastica trasparente scorrevole. Un po' ingombrante, ma sicuramente d'impatto.
La foto esprime decisamente meglio questo difficilissssimo concetto.

Nabla Cosmetics Kernel - Dreamy Matte
Nabla Cosmetics - Dreamy Matte detail
Sul retro, abbiamo tutte le altre informazioni. Ciascun DM contiene 3ml di prodotto, più di un velvettino Lime Crime, che arriva a 2.6ml.

Nabla Cosmetics - Dreamy Matte INCI

Se non gradite le profumazioni nei cosmetici, state alla larga da questi rossetti liquidi perché sanno di cocco e vaniglia, ma più comunemente di Bon Bons Malizia, come mi ricorda un'amica. E se non sapete cosa sono i Bon Bons, siete troppo giovani e vi sto invidiando assai.
Passiamo agli swatch, altrimenti mi deprimo.

Nabla Cosmetics - Kernel
Dreamy Matte Liquid Lipstick VS Diva Crime Lipstick

Tutte le foto sono state scattate a luce naturale, un po' pessima perché si va verso l'inverno - finalmente. Ieri (che al momento della pubblicazione risale a qualche giorno fa) ho bevuto il primo tè della stagione, gusto pera e cioccolato. Che goduria!
A parte questo, quali sono le differenze? 
Beh, innanzitutto la consistenza, anche se è scontato dirlo. Di conseguenza, cambia pure la stesura, che per quanto mi riguarda risulta essere meno complicata per i DM. Non che i DC siano problematici, anzi, sono molto morbidi e scorrono che è un piacere. Trovo solo più precisa l'applicazione dei rossetti liquidi in generale.
Il colore è identico, forse il DM scurisce leggermente una volta asciutto, ma accade praticamente con qualsiasi rossetto liquido, niente di allarmante.
Quanto alla durata, non so ancora dare un verdetto perché, come ho specificato a inizio post, devo testare meglio entrambi i prodotti. Diciamo che i DC che ho utilizzato finora si comportano bene, anche se non sono il mio prodotto "go-to" se devo trascorrere tante ore fuori senza poter ritoccare il rossetto. Vi aggiorno appena possibile, ma se volete darmi un parere, sappiate che è ben accetto!



Questione dupe: Barbara mi ha giustamente fatto notare che Kernel le ricordava Rudolph di Mulac. 


Io li trovo vicini, ma comunque diversi. Rudolph è un mix di marrone, arancione, e molto rosso. Di prugna non ha niente. Dagli stick è ancora più evidente che una differenza nella base c'è.
Inoltre, i rossetti opachi Mulac tendono a essere molto più secchi rispetto ai DC, il che si riflette sia nella stesura che richiede un po' più di attenzione, sia nel finish che è decisamente più matte.
A voi la scelta!

Nabla Cosmetics Kernel comparison

Qui sopra ho proposto altre comparazioni più o meno utili. La Cream Lip Stain Sephora nel colore Endless Purple (che pagai la bellezza di 5 euro) si avvicina abbastanza, se non altro perché la vedo più prugna di Rudolph. La luce non era ottima, mi riservo di aggiornare il post, eventualmente.
Jinx, invece, è un color melanzana bello intenso. Non c'entra niente, ma almeno vi rendete conto di quanto possa essere scuro/chiaro Kernel.

Ricordo che i prodotti Nabla sono cruelty free e vegani.
Il PAO dei DC è di 12 mesi, mentre quello dei DM di 9 mesi. Potete trovare entrambi sul sito ufficiale ma anche nelle bioprofumerie, online e non. Monitorate i siti, spesso hanno promo interessanti, come quella che hanno suggerito a me!

Per qualsiasi cosa, scrivetemi qui sotto :)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10