10 febbraio 2016

NYX Suede Lipstick - Amethyst, Sway, Stone Fox, Vintage [review, swatches]

Sono in attesa di rilassarmi, se ce la faccio, con qualche serie tv - Shannara, Shadowhunters, New Girl, The Flash...tutta roba leggera e poco impegnativa sennò mi lancio attraverso le inferriate delle finestre. Dai, think positive, sto momento merdaccia finirà.

Oddio, non volevo iniziare in maniera così deprimente la recensione (la prima, fra l'altro) su questi bellissimi rossetti, ma se mi leggete da tempo sapete che non è pessimismo. Io, come direbbe Meredith, non sono tutta bubbly, ma sono dark e twisty. Tipo Mercoledì Addams.
Però so rendermi amabile, cazzo volete.


Ho acquistato Amethyst, Sway e Stone Fox durante il Black Friday perchè c'era il 40% su tutto. Dato che non ho negozi fisici in cui recarmi a pucciare (NYX RIMEDIA SUBITO!) ho approfittato. E ho fatto bene.

Come avrete notato guardando il violone, se c'è una cosa che accumuna tutti i Suede che ho è che i colori sono tutti molto intensi e pieni. Il colore che vedete dal tubetto è esattamente quello che trovate quando andate ad applicare il prodotto. Almeno sulle morte diafane come la sottoscritta. 
Ma torniamo al viola: se per caso Pulp di Mulac non vi ha convinte, questa è una buona alternativa anche se per finish e consistenza parliamo di cose assai diverse. Prima di tutto Amethyst è un rossetto liquido - duhhhh. Ne deriva che l'applicazione è diversa, e mentre per Pulp prediligo un pennello altrimenti i bordi delle labbra non vengono così netti e definiti, per Nyx non utilizzo sotterfugi strani. L'applicatore è comodo e sufficientemente preciso. 



Discorso che, per quanto mi riguarda, cambia con Sway.
Non ho altri lilla, grazie al cielo, quindi non so farvi comparazioni. Posso dire però che, a meno che non siate accanite fans della righina rosa sul contorno labbra, questa nuance va per forza sbordata leggermente. E se non avete matite adatte da usare in combo col rossetto, andate di correttore o di fondotinta così minimizzate le bruttezze.
Rispetto ad Amethyst, Sway ha decisamente una consistenza diversa, che definirei un poco pastosa. Contiene una grande percentuale di bianco, quindi è normale che sia così. E sappiate che meno ne usate e meglio è, perchè il bianco fa sì che si ficchi ben bene nelle crepette delle labbra - quindi non in quelle del contorno, che resta perfetto.



Pensavo che Stone Fox fosse il colore più particolare fra tutti i Suede, ma non ne sono sicura. 
Bellissimo grigio sasso, esattamente come dice il nome. Se avete qualche dubbio, posso fotografarvelo insieme a Squit di Mulac, ma fidatevi quando dico che SF è decisamente più scuro e ha decisamente un sottotono diverso. 



Chiudo la carrellata con Vintage. Dovessi descriverlo, non saprei cosa dire. È un colore strano, non rosso, non marrone, non vinaccia, non prugna...boh! Dalla foto sembra più banale di come non sia nella realtà.


Quindi, come si comportano questi rossetti?
Sicuramente non sono al livello di Lime Crime, ma a me piacciono. 
Non reggono ai pasti, ve lo metto in chiaro subito, però siccome non asciugano mai completamente non è fastidioso riapplicarli. Si opacizzano dopo la prima mezz'ora circa, ma se ci passate il dito sopra vi sporcate e vi accorgete che il finish non è quello vellutato, quasi polveroso, dei classici velvettini.  
Nyx afferma che siano rossetti waterproof, I disagree. Non che si tolgano bevendo acqua, ma non è cemento armato.  

Il prezzo si aggira sui 7 euro, almeno su Maquillalia. Dovreste trovarli anche da Boots e Feelunique, ma col cambio non so quanto convenga. 

A breve vi farò vedere anche Soft Spoken, Life's a Beach e Cherry Skies! 

1 commento:

  1. io ho solo Amethyst e non mi sembra niente male... tuttavia non ci son altri colori in gamma ora che prenderei..

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10