1 agosto 2013

Siamo Serie: di Serie TV e di altre Serie poco Serie...Seriamente. [D-G]

Welcome (back, spero). Non perdo altro tempo, mi sono talmente divertita ieri sera, con il post serio sulle serie tivvù, che adesso sono già in astinenza.
Indi per cui, riprendo dalla lettera D. Sarà un post bello lungo anche questo, perchè ho da dire due cose qua e là.

Piccola premessa: ho volutamente evitato di citare Dawson's Creek, Dark Angel, Buffy, ER, BH90210 e cose del genere perchè parto dal presupposto che le abbiamo già viste TUTTI quanti :D



Da Vinci's Demons: da vedere, pronta. Vale?

Damages: credo di non averla vista e se l'ho fatto non me lo ricordo. Che dite?

Defiance: serie nuova di pacca che narra le vicende di un tizio molto figo che se ne va a zonzo con la sua figliastra aliena. Aliena...non so come definirla...comunque non umana :D In Defiance (che è poi il nome di questa città) è pieno di "non umani" che fanno cose strane, compreso il dottore pazzo e grigio con la testa a forma di lampadina. La cosa che più mi entusiasma è che questi esseri parlano una lingua assurda di cui non ricordo il nome, creata dallo stesso ragazzo che ha dato vita al Dothraki e al Valyriano. Un genio.
Sono arrivata a metà stagione perchè ho dato priorità ad altre cose, ma nel complesso mi piace, è diversa dal solito, particolare. C'è anche Julie Benz, che vedevamo sulle casalinghe disperate e su No Ordinary Family.
Mi pare sia confermata la seconda stagione.

Desperate Housewives: conclusa dopo 8 stagioni interminabili come piace a me, 20+ puntate ciascuna. Sono rimasta un po' così sul finale finalissimo, ma vabbè, non è una tragedia. Sicuramente divertente, leggera, scorrevole.
E' bello vedere che anche in the suburbs le cose non sono proprio come sembrano. Nessuno è perfetto, nessuno è immacolato, si bada molto alle apparenze, ma alla fine tutti hanno dei segreti da nascondere...a volte non sono proprio segreti ma cadaveri :D Insomma, attenti ai vicini di casa, non si sa mai.
Non so esattamente quale sia la mia casalinga preferita, o quella in cui mi rivedo di più...ma Eva Longoria fa ammazzare :D Un metro e un barattolo di bontà e di simpatia! Apprezzavo parecchio Carlos.

Dexter: adesso apro il vaso di Pandora e mi incazzo, ve lo dico. Siamo alla stagione OTTO. Otto. Quindi chi è arrivato fin qua, si presume sia uno che apprezza la serie. (Io mi sono comprata anche i libri, a suo tempo.)
Per carità, esiste la libertà di pensiero e di parola (purtroppo, come in questo caso specifico)...i gusti sono gusti...ma a tuttE le cazzatE c'è un limite :D
SPOILERISSIMI:
La trama: Dex è un pazzo. Ha avuto problemi da piccolo, traumi infantili non di poco conto, e ne risentirà per tutta la vita. Il padre adottivo lo sa, e quindi nel momento in cui il pupo diviene capace di intendere e di volere, gli insegna come gestire i suoi problemi.
Il punto è che questi problemi sono un po' così...insomma non è che tutti i ragazzini di 10 anni "papà io oggi ammazzo un cane eh, ciao!". E poi fra qualche anno anche una persona. Eh.
Dai retta a papà, sfoga i tuoi traumi sui cattivoni. E fu così che Dex iniziò la sua attività: di giorno tizio specializzato in blood patterns per la omicidi di Miami, di notte serial killer dei serial killer. Identità che chiaramente nessuno conosce, a parte il padre...il quale a un certo momento crede di aver cresciuto un mostro e si suicida. Grazie papy.
I traumi del povero Dex non sono finiti, ne sbucano a iosa nel corso delle stagioni, ma non sto ad elencare tutto.
Arriviamo a questa stagione, la 8: la sorella adottiva di Dex FINALMENTE lo sgama (in realtà lo sgama nel finale di stagione della 7)..una cosa che temevo più o meno da 2-3 stagioni. Mi dicevo spesso: "ODDIO ODDIO LO SGAMA AIUTOOOOOOOOO....ah ok, che paura, pensa se lo sgamava davvero....PERO' chissà cosa sarebbe successo se..." :D
Di conseguenza il rapporto tra i due fratelli si deteriora istantaneamente. Io sono figlia unica, per fortuna, ma se mio fratello mi avesse rivelato una cosa del genere, non credo proprio l'avrei presa bene -- a differenza dei sapientoni che dicono che non ne avrebbero fatto un dramma.
La cosa bella è che in questo caso il telespettatore prende costantemente le parti del killer (Dex, il killer buono). Eh ma come, questo ammazza LE PERSONE, eppure io prego sempre che non lo mettano in galera o peggio, soprattutto da quando ha avuto un figlio. Come crescerà questo bimbo? Con quali valori? Quali modelli? Domande che uno si fa.
La mia incazzatura deriva dal fatto che terminata la quinta stagione, è successo il finimondo: tutti a criticare, sempre, comunque e dovunque. Fossero critiche costruttive, dici vabbè...ma sembra di leggere cagate come quando su LOST "Ma le donne come facevano senza rasoio tutto quel tempo sull'isola!?"...che va bene se fai la battuta ironica, ma se sei serio, sparati.
Ho letto qualche forum qua e là, e devo dire che, soprattutto in merito all'ultimo episodio uscito, siamo circondati da una serie di psichiatri, esperti registi e/o attori, intenditori di tutte le età e di tutte le specie! Ammazza oh :D
"Eh ma Yates c'ha messo mille ore per decidersi con quel coltello": boh, ma FORSE sarà perchè stava rivivendo i traumi infantili della madre e quindi aveva paura e si era nascosto? No, macchè. In fondo la Vogel non ha mica tutto questo potere psicologico sui SUOI PAZIENTI. No, no.
"Sì vabbè Dex che usa il bastone della tenda manco fosse una spada laser": vabbè ok, un po' poco realistico, specie se il letto era a doghe :D Però non è che parliamo di una storia basata su fatti realmente accaduti, relax! I particolari su cui indagare sono altri, come per esempio: ma il boss di Deb la droga con le bibite o no? Per me sì.
"Certo che Deb che cambia idea dopo 24 ore è veramente una cazzata": dunque, vediamo. Deb ha passato non ricordo nemmeno quanti MESI così, a fare le cose di sempre, devastata dalla notiziona, senza però denunciare il fratello. Poi accade un evento di una certa portata, lei lo salva chissà per che motivo, e c'è gente che si stupisce che abbiano più o meno apparato le cose...cosa secondo me logicamente comprensibile...(ma come, erano tutti psichiatri e non capiscono??) Che poi secondo me lei mente e di brutto, altro che accettare la situazione...
"LA VOGEL ": la Vogel è potente. Fa pressione psicologica, conosce i punti deboli dei suoi pazienti e sta mettendo alla prova Dex. Oltre a far sì che egli ammazzi tutti i suoi (della Vogel) cosiddetti "fallimenti". Anche quando chiama Dex il suo "psicopatico perfetto" lo vuole manipolare, dai :D E' la mamma che ha sempre voluto ahah
Ma io penso che in troppi stiano sottovalutando il nostro eroe...che, se ricordate, aveva letto il diario della Vogel. Mica se l'è scordato. Starà fingendo per farle abbassare la guardia e capire cosa vuole.
Tra l'altro inizio a pensare che sia davvero lei il Brain Surgeon: Yates non poteva essere per forza di cose, troppo scemo. Lei credo sia pazza e malata e psicopatica a sua volta. Non è tanto normale una psichiatra che si accolla un bambino malato creando un codice per farlo sopravvivere così, in modo che possa soddisfare i suoi bisogni di ammazzare le persone. Come non è normale quello che ha fatto a Yates. Al massimo ci sarà qualcuno che le dà una mano fisicamente parlando, visto che lei è vecchia e minuta...
E poi basta anche con queste palle su Quinn. 50 minuti di episodio, qualcosa devono anche dire eh. Sennò si concludeva tutto alla puntata 6 e arrivederci. Quinn è un poveraccio, alla fine se la prende sempre in saccoccia per qualche motivo, nel bene e nel male. Ve lo ricordate il patto implicito che fece con Dex? Ecco, secondo me gatta ci cova...
Lo stesso dicasi per altri personaggi...non saranno storie rilevanti, ma è la stagione CONCLUSIVA, si dà spazio un po' a tutti. Fatevelo stare bene. Altrimenti non guardate la serie solo perchè "l'ho iniziata e quindi la finisco"...diventate pesanti.
(discorso generale eh :D)

Dirty Sexy Money: sono solo due stagioni, l'avevo vista tutta ma non la ricordo. Quindi la riguarderò. In poche parole, parla di affari di famiglia xD

Doctor Who: mai visto. Non odiatemi. Intanto non so come farei a vedermi seimila stagioni tutte una appresso all'altra xD E poi odio il tizio che ha fatto da Cupido al King in the North e cosetta, come si chiama. Ecco.

Dollhouse: cancellato dopo due stagioni. C'è la Buffy dei poveri (com'è che si chiamava?), c'è anche un tizio di Suburgatory. Esperimenti su persone particolari, blabla, per certi versi mi ricordava molto Dark Angel (fra l'altro su DA c'era Jensen Ackles, scusate se è poco)

Downtown Abbey: pronta da vedere...la vedo?

Drop Dead Diva: tu, aspirante attrice bonazza (secondo i loro canoni almeno), domani muori e ti svegli nel corpo di un'altra. Una che fa l'avvocato, che ti arriva alle ginocchia sì e no, che non porta la tua taglia, non ha la tua spigliatezza come non ha tante altre cose. Che fai? Ci convivi o ti ribelli? Come campi? Ti verranno personalità multiple? Ecco, la trama è proprio così, fra un caso da risolvere e l'altro :D

Elementary: ancora da vedere.

Entourage: non è pronto, devo capire se lo vedo.

Eureka: se oggi come oggi qui esiste un'app per tutto o quasi, nella città di Eureka state sicuri che esiste un'invenzione per tutto. O quasi. E' una città speciale, popolata da gente altrettanto speciale, con quozienti intellettivi sopra al comune e tante belle robe. Il povero Jack Carter finisce col diventare sceriffo di questo posto, cosa che inizialmente gradisce poco, ma poi...
Immergetevi anche voi nell'universo di Archimede, quello moderno però xD Io devo vedere ancora la quinta stagione, quella conclusiva. Mi è piaciuta tantissimo, è una serie unica nel suo genere per quanto mi riguarda!

Falling Skies: inizio a breve, me ne parlano bene.

Flash Forward: il mondo sviene tutto insieme, tutti nello stesso momento. Per 2 minuti e 17 secondi. In questo brevissimo lasso di tempo, ognuno vede come sarà il proprio futuro, praticamente ognuno ha un flashforward :) Embè? Eh, niente, iniziano le indagini per capire chi cosa dove come quando perchè. In particolare, seguiamo le vicende e le pippe mentali dell'agente federale Mark Benford, lo gnocco che si danna per trovare connessioni fra le visioni delle persone. Ovviamente prevale il tema del "fato o libero arbitrio", ma sfortunatamente la serie termina già dopo una sola stagione. Nonostante quello che si diceva al tempo, me la sono goduta parecchio e mi dispiace proprio che non abbiano proseguito.

Fringe: AH. Tornano le turbe mentali del caro JJ. Siamo ancora in ambito sci-fi, e soprattutto c'è Joshua Jackson (insieme ad altri personaggi notevolissimi per bravura, davvero). Il tema di fondo riguarda gli universi paralleli, cioè noi stiamo qui sulla terra però abbiamo dei sosia anche altrove. Attraversi il portale, che già è difficile da trovare, e zacchete! Sei di là con la tua brutta copia. Tranne Joshua/Peter, che è il caso eccezionale, un po' tipo Desmond su LOST.
Il titolo prende il nome dalla divisione super mega segreta dell'FBI, Fringe appunto, che tradotto sarebbe la "scienza di confine", ovvero l'analisi  di casi anomali che iniziano a verificarsi sulla Terra nel momento in cui i due universi paralleli interagiscono fra loro. Una spiegazione del cacchio, bisogna vederlo e basta. Imperativo.

Game of Thrones: prima di tutto PERCHE' è tradotto "Il trono di spade"!?!?!!? Non ci siamo proprio. Secondo: per quale motivo uno si dovrebbe vedere cotanta serie in italiano quando è pieno di accenti meravigliosi? Non esiste proprio.
Non sto a riassumere perchè SPERO che arrivati ad oggi TUTTI sappiano di cosa parla questa serie BELLIFFIMA. Quindi posso tranquillamente passare tempo a discutere su quanto mi piaccia Gionsnò. Sarà quell'aria emo, come disse Kit Harington, sarà che è un po' sfigatello, che tutti se lo pigliano per il culo, sarà che è fisicato e capellone, sarà che ha un modo di parlare che oddei, sarà che NON LO SO MA E' FIGO. Comunque non è che io lo voglia sposare eh, let's not get married, tranquillo proprio.
Lo so, anche il King in the North merita, ma quello ormai è fidanzato con la tizia lì. Non ditemi che anche Kit è occupato, potrei organizzare un viaggio a Belfast con altre psicolabili a farmi compagnia.

Gilmore Girls: detto anche "Una mamma per amica". Utopia. A parte ciò, ok, fa parte delle serie vintage, però la davano fino a qualche tempo fa in tv e...e poi c'è Jared/Sam di Supernatural e...vabbè.

Glee: non è una serie ricca di contenuti, secondo me, nel senso che per NOI ADULTI (xD) tratta temi scontati, ci arriviamo da soli. Però in fase adolescenziale secondo me è la versione moderna e nettamente superiore di altre cagate come Bayside School. Ci siamo capiti.
La cosa bella, ovviamente, sono le canzoni. Questi maledetti sono riusciti a farmi amare pezzi che mi facevano sanguinare le orecchie, solo perchè li hanno riadattati. L'unica eccezione è Justin Bieber, che sempre odierò.
Basta che non si mettano a cantare Gigi D'Alessio, potrei denunciarli per molestie alla quiete pubblica.
Recentemente è morto Cory/Finn, che aveva problemi di droga, se non ho capito male. Non sono una molto gossippara. Quindi ecco, RIP Cory e #staystrongLea.

Grimm: devo vederlo, ne sento parlar bene.



Sono già pronta per la parte H-P! Non mi ero nemmeno accorta di aver finito xD
Vado a rispondere ai commenti! <3 p="">


EDIT: mancano Gossip Girl e Grey's Anatomy! COSA HO FATTO.

Gossip Girl: sono arrivata a stento alla quarta stagione perchè volevo vedere se si poteva recuperare qualcosa. La risposta è: NO. Approvo le prime tre, che non mi sono dispiaciute, ma poi c'è stato il tracollo. xoxo

Grey's Anatomy: mia madre quando c'era Patrick ad Amici, per telefono mi ha detto: "Ah! Sì, quello che fa il dottore in tv, vero?". Ecco, lei le serie tv non le guarda, non guarda proprio la tv in generale, però in qualche modo ha riconosciuto sto dottore e quindi ciòssignifica che lui da solo ne vale la pena.
Voglio dire...ce ne frega a noi dei problemi mentali di Mer? Sì, ce ne frega perchè io la amo. Maledizione.
9 anni di vicende ospedaliere insieme a specializzandi che poi diventano medici coi controcazzi, chi più chi meno. Il tutto condito da sottotrame di vario genere, ma tanto a noi interessa chi si sposa con chi, chi fa le corna a chi, ecc. (Ma tutti sti casi clinici dove li inventano? Che ansia...)
Ho sofferto come un cane quando è morto Georgino, poi ho sofferto di nuovo come un cane quando è morto Danny. Poi Izzie. Ao, Shonda, famo basta!? Il mio cuore non so quanto regge! Ho rischiato l'infarto quando hanno sparato a Der. Eccheccacchio. E poi Lexie e Mark. Allora! Sono ancora giovane io!
Quanto allo gnoccoradar, attenzione a Jackson. Sua madre si merita una nuora rompiballe come April.

13 commenti:

  1. carino questo genere di post! :)

    RispondiElimina
  2. Da Vinci's a me piace un casino *__* ma ammetto che la parte del leone la fa la figaggine dei protagonisti :Q___
    Gossip girl mi trova d'accordissimo, prime tre stagioni carine la quarta buuuuh!ç___ç
    Grey's mi ha deluso un sacco nell'ultima stagione invece, l'ho trovata d'una palla allucinante @@'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da vinci's metto in coda allora! :D
      grey's ha stancato anche me in questa stagione...era un po' una palla, tolti i loro classici momenti simpatici...però vabbè...è una di quelle serie di cui non posso fare a meno :D se ammazzano richard sporgo denuncia.

      Elimina
  3. devi devi DEVI guardare Downton Abbey. DEVI. :)
    e se ti piace il genere anche The Paradise.

    RispondiElimina
  4. Da Vinci's demons e Desperate Housewives iniziate entrambe e abbandonate entrambe, il primo mi piaceva a livello storico ma non mi scorreva, il secondo mi stava ampiamente sulle palle e non ho mai capito il perché.
    Dirty Sexy Money se non sbaglio ho visto tutta la prima stagione poi non so perché ho lasciato anche lui, non credo che mi cercherò la seconda stagione.
    Gilmore Girls e Glee, del primo ho visto tutto a parte le ultime puntate :/ perché le hanno fatte in un orario che non mi era pratico e mi ero stufata di registrarle ogni volta, mentre di Glee ho visto credo la prima e la seconda stagione poi mi sono resa conto che era una cavolata terribile e l'ho lasciato.
    Gossip Girl e Grey's Anatomy, il primo l'ho adorato ed il secondo lo adoro ancora... e concordo sulla gnoccaggine di Jackson anche se a me piace pure Karev

    RispondiElimina
  5. eh karev ha il suo fascino dai :D cmq come in ogni serie che si rispetti, le disgrazie avvengono solo in quell'ospedale xD non solo ai pazienti, ma anche ai protagonisti :D mer è la più sfigata di tutti, ma nell'ultima stagione hanno esagerato xD
    owen da aggiungere alla lista :P

    RispondiElimina
  6. Anche io devo iniziare Downtown Abbey!
    Desperate lo adoro, il finale è stato un po' così così ma sinceramente mi sono commossa lo stesso! Dexter mi sono bloccata a suo tempo tra la 3/4 stagione e non l'ho più continuato perché mi ha un po' stufata, poi mi sono pure beccata lo spoiler dell'ultima puntata della quarta e li ho deciso di dirgli "ciao ciao".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooo dex noooooo xD per me è una delle serie più belle che girano, ma deve piacere il genere, come al solito. :D
      conosco persone che non l'hanno voluto vedere o perchè non erano coinvolte, o più facilmente perchè impressionate dal sangue. mi chiedo se abbiano mai guardato spartacus... xD

      Elimina
  7. Momento momento...... chi è il "il tizio che ha fatto da Cupido al King in the North e cosetta" ????? ma è nel telefilm o intendi nella vita reale ?
    perchè mi sto scervellando e non ricordo nessun "doctor cupido" nella serie..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uno che credo si chiami matt :D cupido nella vita reale, anche xchè richard/robb non c'è nella serie a quanto ne so! :D

      Elimina
  8. Ti stra consiglio Emily Owens M.D! Ha purtroppo una SOLA serie perché la CW l'ha cancellato :( :-[ :( son tristissima e pensati che mi son unita alle numerose pagine Facebook di richiesta di una seconda stagione! È sul genere Grey's anatomy ma è molto più "fresco", non sciocco comunque

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10