7 gennaio 2012

Kiko Mixing Solution – take two

Ciao bellissime :)
Volevo continuare con gli ultimi quattro ombretti mono Catrice, ma guardando un video di Clio mi sono decisa a scrivere qualcosa in più sulla Mixing Solution di Kiko.
Per foto e considerazioni iniziali vi rimando qui.

Allora, cominciamo.
L’idea è ottima, non ci sono dubbi. Onestamente non ho mai acquistato il Fix+ di MAC per due motivi: il prezzo e il problema per cui, secondo me, se comincio con MAC non finisco più.
Quindi diciamo che Kiko in questo senso è stata una manna dal cielo, sia come prezzo che come prodotto in sé.

Il problema che ho sentito/visto/letto sul web è che fa male. Cioè che brucia, dà problemi anche di allergie, fa reazioni strane e così via. Personalmente non ho mai avuto (lo confermo ancora) di questi problemi, per fortuna, ma mi sono posta qualche domandina…
Il patch test: funziona? O c’è chi l’ha provato altrove prima che sugli occhi e non avendo avuto reazioni l’ha usato e poi…BOOM, bruciore?
Sulla scatolina c’è scritto qualcosa come:

Alcuni soggetti più sensibili potrebbero avvertire, nel minuto successivo all’applicazione, una sensazione di freschezza / bruciore sull’occhio, che poi sparirà successivamente.
Questa sensazione è normale e innocua e certifica l’azione del prodotto stesso

Ora, non difendo nessuno ma che ci sia scritto “guarda, è fatto apposta per gli occhi solo che sicuramente te li brucia” come in tante hanno detto, non è vero. Basta leggere.
Quanto alla freschezza, mi pare di capire che dia proprio fastidio e che se non viene rimosso lavando bene l’occhio ecc ecc, la situazione non migliora. Una cosa del genere può essere innocua e può certificare l’azione del prodotto?
Possibile che, da quanto sento, 9 persone su 10 (e una volta tanto posso dire che non ne faccio parte, speriamo a lungo) avvertano questa sensazione?
Non avendo acquistato pigmenti Kiko vi chiedo un’altra cosa: avete provato la mixing anche con altri ombretti? Minerali o meno, in polvere, compatti, come volete. E ci sono cambiamenti?
Io ho sperimentato con Sleek, Essence, Kiko stessa ma ripeto NON i pigmenti, e Catrice. Esperte di inci, magari dipende dagli ingredienti che sono diversi?

Tutta questa pappardella per dire che ok, io sono stata fortunata, però vorrei fare chiarezza nel nostro piccolo, se ce la facciamo :P
Spero di raccogliere più testimonianze e opinioni possibili per vedere un po’…

5 commenti:

  1. Io trovo assurdo che in un certo senso Kiko si sia "parata" scrivendo questa cosa sulla scatolina. Non è normale che un prodotto del genere produca "freschezza/bruciore" come certificazione dell'azione del prodotto. Per questo io non ho nemmeno considerato l'idea di provare il prodotto, nemmeno altrove.

    RispondiElimina
  2. Personalmente quando uso la mixing solution è come quando bagno gli ombretti con acqua: non mi provoca alcun fastidio...E io spesso ho sofferto di dermatiti sulla palpebra! Per me è un ottimo prodotto, poi comunque è tutto soggettivo. Ricordo che non lo uso spessimo, un po' per pigrizia un po' perchè sono sempre di fretta. Comunque un'alternativa naturale è la rugiada per make up di Neve Makeup :)

    RispondiElimina
  3. io non l'ho provata ma mi spaventerebbe prendere un prodotto che ha dato fastidio a molte altre girls!! con la salute degli occhi non si scherza!!! ;)

    RispondiElimina
  4. ho gli occhi sensibili ma mi ci trovo benissimo, ho avvertito un paio di volte un lieve bruciore quando avevo gli occhi irritati ma è comunque passato subito, nel giro di pochi secondi...soffro di dermatiti e mi capita di avere occhi gonfi o arrossati ma mai con questo prodotto. l'ho provato con un ombretto compatto Kiko, con pigmenti Minerale Puro e pigmenti Lumiere Cosmetics e non mi ha dato alcun problema, lo uso spesso.

    RispondiElimina
  5. io ho paura a provarlo perchè sono già di mio molto delicata e sensibile e so già che mi darà fastidio però mi sembra troppo strana sta cosa.. però boh sono tentata lo stesso

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10