14 settembre 2010

Piccola vecchia haul

Queste cosine risalgono a ormai parecchio tempo fa. Le ho provate, ora sono pronta a condividere il mio pensiero con voi.
E con questo, lascio i toni seri da parte :D
Chi di voi ha resistito ai saldi Sephora, alzi la mano e scagli pure una pietra! Forza!
Io le mani le nascondo entrambe, che è meglio...Anche perchè altrimenti in questo istante uccido il falegname che mi sta distruggendo mezzo muro......
Fra le cose in saldo non ho potuto non provare i pigmentini Sephora, che normalmente mi pare di ricordare costassero un po' troppo per quello che sono...
Ne ho scelti tre, ma ce n'erano altri (pochi) tra cui un nudo che mi attirava e ho lasciato lì. Non per motivi strani eh, però io non illumino praticamente mai l'arcata con colori opachi, se non col bianco. E' un evento raro.

Ve li presento:



L'oro è molto bello, specie come illuminante. Ultimamente se non si fosse capito sono vagamente fissata per l'oro in tutte le sue forme cosmetiche...
Non è marcatissimo, ha tantissimi sbrillini quindi se non appoggia su una base buona svolazza parecchio, ma come tonalità è stupendo.
L'unico problema è che si è tolta la pellicola protettiva, perciò ho sempre paura di fare danni quando lo apro...



Il bianco perlato-argentato è pure molto bello. L'ho anche provato, solo sulla mano al momento, sopra allo stick Kiko #02 argento ed è bellissimo. Luminosissimo. Lo vedo bene per uno smokey sui toni del grigio-nero, un po' drammatico diciamo.



Infine il grigio piombo, come lo chiamo io. Scuro, sbrilluccicoso anch'esso, luminoso, blablabla.
Non è intenso come il mio pigmentino MUFE (non ricordo se l'avete visto quindi aggiungerò una foto), dal momento che quest'ultimo è un nero con riflessi dorati. E detto fra noi, se esistesse qualsiasi cosa qualitativamente alla pari con MUFE ma di prezzo inferiore, a quest'ora lo saprei e comprerei :D




Speaking of MUFE, altro acquistino, di cui però mi sto pentendo...
Un kohl nero. Eh sì.


Per la modica cifra di 16 euro circa, come saprete.
Ora...il problema quale sarebbe? Che a me scrive, anche bene, ma non nella rima interna. Mi sono detta che forse era troppo umida, ho passato un cotton fioc ma niente. Mi sono detta che forse andava scaldata un pochino, niente. Duemila tentativi per giungere a questa conclusione: non fa per me, la userò come una classica matita nera ma la cosa mi rompe un po' le palle.
Questo lo swatch:



Infine una piacevole sorpresa ancora da parte di Sephora. La Nano Eyepencil bianca.
Cercavo qualcosa di simile ai famosissimi Jumbo pencil di NYX, semplicemente perchè in Europa -che io sappia- li fanno pagare troppo rispetto al costo effettivo.
E tanto bene mi è capitata sott'occhio questa:


E' piccina, ma considerato che non la userò tutti i giorni dovrebbe bastare. L'unica cosa che odio delle matite di questa dimensione è che sono un po' scomode da tenere in mano, per me. Ma siccome a noi interessa il funzionamento, lasciamo questo dettaglio da parte!
Dunque, la scrivenza c'è, non è eccelsa ma c'è. Non è come la Jumbo a livello di pigmentazione e cremosità, ma una base bianca su cui posare le polveri la crea. A me serviva soprattutto per far risaltare colori come il giallo, il rosa, il bianco, che di solito con solo la base neutra si vedono poco. Almeno non quanto vorrei io.
Per adesso funziona, poi si vedrà!
Ehm...la foto dello swatch fa un po' pena, ma siccome non uso Photoshop o altri programmi...accontentatevi :D


Questo è quanto! Ci rivediamo, anzi rileggiamo, nel prossimo post!


XoXo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10