1 luglio 2010

I miei mascara - parte 1

Come promesso, parliamo di mascara questa volta.
Preciso subito un paio di cose: una è che alcuni di questi, come vedrete, sono abbastanza vecchi ma li tengo per diversi motivi come lo scovolino comodo oppure per fare dei confronti, l'altra invece è che a differenza di tante persone non sono fissata col cambiare mascara ogni 3 mesi. Questo perchè non mi trucco tutti i giorni dato che sono spesso in casa, quindi lo ritengo -nel mio caso- uno spreco di prodotto e di soldini. Probabilmente se mi truccassi tutti i giorni mi durerebbero anche meno di 3 mesi!





Veniamo al dunque.
Il primo mascara di cui parlo è questo:



Si tratta del mascara Collistar waterproof di cui però non ricordo il nome preciso, anche perchè vedo che sul sito non c'è più. Probabilmente gli hanno cambiato confezione, oppure l'hanno proprio tolto.
Come vedete, il packaging è a forma di cono, cosa che a me piace molto perchè l'impugnatura è veramente comoda. Lo scovolino (non in silicone) è normalissimo, le uniche differenze rispetto ad altri mascara sono la forma che riprende quella della confezione e le setole abbastanza ravvicinate. Non fate caso al colore! Era nerissimo ma lo possiedo da anni, è normale che sia in queste condizioni ora, ma siccome non puzza (anzi, ottimo profumo!) lo tengo anche se non lo uso più. Mi piaceva tantissimo, specie in estate, perchè essendo waterproof non sbava nemmeno a pagarlo! Davvero resistente. Separa bene le ciglia e ha una consistenza perfetta fra il liquido e il pastoso, a mio parere. Direi che vale tutti i soldi che costa!

Qui vedete come scrive:


E qui lo vedete in condizioni migliori e accettabili:



Andiamo avanti con questo...di cui non comprendo la prima foto girata al contrario...




E' il famoso Volume Club di Bourjois. Le particolarità di questo mascara sono due: lo scovolino e la consistenza.
Come vedete dalle foto, lo scovolino è piatto, a forma di mattoncino praticamente. Questo fa sì che mentre viene steso le ciglia si appoggino sul lato piatto trattenendo prodotto, e quando il mascara viene tirato dalla parte corta (quindi ruotando lo scovolino sull'altro lato) si elimini il prodotto in eccesso. E detto così sembra perfetto. Il problema sarebbe l'altra particolarità: questo mascara ha una formulazione molto molto densa e pastosa, quindi è bene scaricare gli eccessi prima di usarlo altrimenti si rischia di appiccicare le ciglia e non staccarle più nemmeno con un pettinino! Se si prende un po' la mano diventa un procedimento meccanico ed il risultato è molto appagante. Il colore è molto nero, lucido e intenso, le ciglia vengono allungate e volumizzate in maniera incredibile (parlo sempre per me) e non ci sono problemi di sbavature o altro.
Non costa poco per essere di Bourjois, mi sembra sui 15-17 euro da Upim, ma se usato correttamente sono soldi ben spesi.
Non ho una foto della prova su carta, sorry.


Ora è il turno di...



Non credo si riconosca, ma è il mascara Infinito di Collistar. Purtroppo ho problemi con le confezioni specchiate, bellissime ma per me difficili da fotografare in modo corretto. Comunque lo trovate sul sito se volete vederlo per intero.
A proposito della confezione, carinissima, c'è una cosa che mi piace un sacco: fa click quando viene richiusa! Lo so, sembrerà una scemata a tanti, ma sentire questo rumore eviterebbe ad altre cose che si chiudono per avvitamento di rompersi a forza di girare a vuoto...
Quanto al mascara in sé, anche qui lo scovolino è diverso. Tanto per cominciare è plasticoso, per capirci, ed è flessibile. Sulla flessibilità ho qualche dubbio nel senso che mi piace a giorni, quindi non mi esprimo.
Le setole sono disposte in questo modo: tutte molto corte e fitte tranne su un lato dello scovolino, dove sono più lunghe. Questo perchè le setole più piccole servono solo per separare le ciglia mentre viene disposto il prodotto, mentre le più lunghe danno maggiore definizione, separano ancora meglio e tirano il prodotto in eccesso. Su di me funziona benissimo e in più mi dà anche una bella incurvatura! Dovrebbe essere la formulazione del mascara a permettere questo effetto, se non sbaglio. Ad ogni modo, è raro che un mascara faccia tutte queste cose insieme, quindi per me è promosso!
Il colore è molto nero e intenso, anche questo lo trovo abbastanza lucido e la consistenza è molto meno pastosa del Bourjois e del Waterproof.

Qui lo vedete su carta:



Il prossimo è questo qui...



Come si legge, trattasi del Yes to Volume, di nuovo Bourjois. La confezione è delle più carine e giovanili, ma io al posto del rosa avrei messo un bel blu puffo! Lo so, sono fissata...
Anche la bacchetta dello scovolino è rosa e...cos'è quello!? Non è il classico scovolino da mascara, lo so. Direi che è più un pettinino, molto mini. Il prodotto si accumula direttamente alla base dei denti, quindi posizionandoli proprio alla base delle ciglia, facendo il classico movimento a zig zag e tirando il risultato dovrebbe essere: ciglia volumizzate. NO.
Per me è un concetto un po' strano, perchè con un pettine di questo genere mi aspetto forse di allungarle le ciglia, non di renderle più spesse. Sbaglio?
Non è male comunque. Anzi, era, visto che fa parte della schiera dei mascara tenuti per confronti e simili...
Rispetto a quelli descritti fino ad ora direi che è un po' inferiore, ma si fa usare. Però ecco...casomai allunga, ma di volume ne dà gran poco. Effetto molto molto naturale.
Mi chiedo se il pettinino sia ideale anche per sistemare le sopracciglia un giorno...

Ecco come (non) scrive su carta:



Andiamo avanti!


Questo simpatico scovolino appartiene al famosissimo Stiletto di Maybelline. Non so se lo vendano ancora, credo di sì, comunque vediamo le sue caratteristiche.
La confezione, che si vede appena appena nello sfondo sempre perchè mi dava problemi fotografarla, è proprio uno stiletto con la puntina rossa, molto semplice ed elegante. All'interno lo scovolino riprende la stessa forma squadrata tant'è che le setole si dispongono da più lunghe vicino alla bacchetta, a più corte verso la punta. Non so se sia un'impressione, ma lo scovolino mi sembra più lungo del normale.
Le setole sono abbastanza distanziate fra loro, ma ciò non implica applicazioni disastrose del prodotto. Anzi, la stesura è facile e il risultato molto naturale. Ora non ricordo se lo scopo fosse di allungare o volumizzare, o entrambe le cose, ma per me l'effetto maggiore è l'allungamento delle ciglia. Il colore è un bel nero, forse un pelo meno intenso degli altri ma di poco, e l'unica cosa strana è l'odore del mascara. Per me è anche questo promosso, ma lo uso poco ormai perchè mi piacciono troppo le ciglia belle vistose.

Ed ecco com'è su carta:



A tra poco con la seconda parte!


XoXo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10