11 giugno 2010

Smalti - NOTD con tecniche diverse

Ogni tanto mi capita di scattare foto degli smalti che uso, se il risultato mi piace in modo particolare. Lo dovrei fare più spesso, così anche per swatchare i colori, ma non me ne ricordo mai...
Ad ogni modo, l'ho fatto per 3 diverse manicure che ora vado a spiegare.
La prima è stato un esperimento che purtroppo risultava molto molto meglio in realtà piuttosto che in foto. Guardando la foto non mi piace per niente, ma dal vivo il tutto era più sfumato e gradevole.
Avevo usato diversi smalti, un paio di Layla e gli altri tutti Kiko, scegliendo delle gradazioni di colore. Ovviamente ognuno sceglie i colori che preferisce!
Basta avere a disposizione una semplicissima spugnetta da trucco, possibilmente di quelle triangolari in modo da poter usare gli angoli.
Prima, al solito, stendiamo una base trasparente e poi scegliamo un colore di base (nel mio caso un rosa chiaro Layla della collezione Fluo).
Dato che la spugnetta tende ad assorbire in minima quantità lo smalto, conviene passarlo direttamente dal pennellino senza usare altre superfici di appoggio. Una volta che lo smalto sta sulla punta della spugnetta, basta semplicemente picchiettarlo sulla base ormai asciutta; in questo modo non otterremo una linea netta fra i colori, ma una bella sfumatura. Dopodichè si prosegue allo stesso modo con gli altri colori ed il gioco è fatto!
E' chiaro che se lì per lì il colore desiderato non copre abbastanza, basta ripetere il procedimento. Sempre un colore alla volta.
Arrivate alla punta dell'unghia possiamo anche usare uno smalto con glitter come ho fatto io, applicare dei brillantini o lasciare asciugare senza aggiunte. Infine sigilliamo con un top coat.
Il bello di questa manicure, come anche della successiva, è che ci si sporca veramente veramente poco! Inoltre apllicando lo smalto con la spugnetta non si creano strati troppo spessi, quindi il tutto asciuga più velocemente.






La prossima manicure è ancora più semplice.
Diciamo che la uso in sostituzione alla water marble, perchè mi sporco poco le dita e ci metto meno tempo.
In questo caso avevo usato semplicemente, oltre a base e top coat, gli smalti azzurro puffo e indaco di Kiko. In più ci serve solo, udite udite, un misero stuzzicadenti!
Dopo aver messo la base applichiamo uno strato bello pesante di indaco, abbastanza spesso in modo che non asciughi subito.
A questo punto se avete una superficie dove appoggiare una goccina del puffo è meglio, altrimenti prelevatelo dalla boccetta facendo attenzione: con un pennellino da nail art (anche quello di uno smalto per nail art come quelli piccoli di Essence o il bianco punte di Kiko), oppure un vecchio pennellino da eyeliner o qualsiasi cosa simile andiamo a prendere un pochino del colore e disegnamo delle linee diagonali sull'unghia, proprio sopra all'indaco ancora fresco. Io ne avevo disegnate 3 e mi sono bastate, ma è sempre a discrezione. L'importante è non metterci troppo, perchè se lo smalto si asciuga facciamo un pasticcio!
Torniamo a noi...dopo aver disegnato le tre linee, con lo stuzzicadenti trasciniamo lo smalto come ci pare e piace. Possiamo creare dei disegni o semplicemente delle fantasie insensate come la mia! La teoria è che con lo smalto fresco, la linea lasciata dallo stuzzicadenti va subito a richiudersi col colore, mentre se lo smalto è troppo asciutto vi resta un solco sull'unghia poco carino.
Tutto qui! Quand'è asciutto una passata di top coat a sigillare e siamo pronte! Ci vuole più a dirlo che a farlo!!!
Io ho provato questa tecnica anche con altri colori: giallo e mango, rosso e rosa e via dicendo, ma questa blu resta la mia preferita al momento! Proverò col verde prato e il verde acido...mi ispira molto come combinazione...






Spero tanto di essermi spiegata perchè fare le foto ad ogni passaggio con una mano sola mi viene difficile! Perdonatemi!
Torno presto con nuove cose da dire!

XoXo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10