4 marzo 2010

ELF - di tutto un po' part 2

Linea Studio!
Pronti?
Come dicevo nell'altro post, questa linea è più cara, anche se di poco, di quella minerale e base. Ciascun pezzo viene minimo £3.50, poco più di €4, a seconda del cambio.
Oltre ai pennelli, già trattati, avevo comprato anche altre cose: palette eye transformer, shimmer palette, eyebrow kit, duo blush&bronzer, bronzer, hi-def powder, complexion perfection, piegaciglia grande...e mi pare basta.
Devo dire che non c'è una fra queste cose che mi abbia delusa in qualche modo.

Cominciamo con la eye transformer: confezione nera elegante come per tutta la linea Studio, questa in particolare fa intravedere i colori degli ombretti che contiene. Sono quattro bellissime tonalità pastellate sul verde, salmone, rosa e lavanda. La cosa particolare di questi ombretti non è tanto il colore in sè, quanto il fatto che a seconda di come vengono applicati possono appunto trasformare altri colori che usiamo. Utilizzati senza basi, come in foto, si notano delle iridescenze molto belle che su base scura, specie se nera, risaltano e diventano quasi colori metallizzati e brillanti. Se poi usiamo i colori su altri ombretti, o perchè no sopra ad altri blush (io personalmente anche sopra i gloss), l'effetto è veramente meraviglioso: rivitalizzano colori smorti, danno riflessi particolari, possono creare nuovi colori di eyeliner e chi più ne ha più ne metta!
Penso sia veramente un ottimo acquisto, consigliatissimo!







La shimmer palette ha una confezione praticamente identica alla precedente, ma il contenuto cambia. Comprende sempre quattro colori ma questa volta si tratta di prodotti in crema: bianco, salmone-rosa chiaro, oro e rosa. Ben quattro illuminanti che potete sfruttare come meglio credete, su occhi, guance e labbra! Sono molto vellutati al tatto e facilissimi da stendere sia con il pennello che con le dita. A proposito di pennello, ci tengo a dire che i pennelli contenuti nelle confezioni della linea Studio non sono affatto inutili come si potrebbe pensare. Anzi! Sono molto carini, fatti bene, utilizzabilissimi. Specie per le piccole aree, data la dimensione.
Io uso queste creme a volte nell'angolo interno dell'occhio o sull'arcata sopraccigliare, spessissimo sugli zigomi, talvolta sulle labbra sia per i punti luce che sopra ai rossetti. Promossi a pieni voti!








Il kit per sopracciglia. Il mio è nel colore medium, se non erro, ma vorrei provare anche il più scuro perchè sono mora e con le sopracciglia molto scure. A parte questo, lo trovo un ottimo prodotto e in parte risponde a qualcosa che cercavo da tempo.
Il primo kit di questo genere che comprai fu il trio Sephora, che comprende due ombretti e una cera. Non è male ma non mi soddisfa a pieno, sia per la cera appiccicosissima, sia perchè il colore più chiaro non mi serve a niente. E voi direte...che cavolo l'hai comprato a fare? Dalla confezione parevano entrambi colori scuri.
Quello di elf è composto da due parti, una cremosa e l'altra in polvere. La prima del colore che scegliamo (chiaro, medio o scuro), mentre la seconda dovrebbe essere la medesima per tutti i kit.
Lo scopo della crema, o almeno per come la intendo io, è di dare una base colorata alle sopracciglia, uniformandole laddove ci siano dei gap. Come tutte le creme poi si fissa con la polvere, che completa il look. In pochi minuti, sopracciglia perfette.
Non so come mai in molte si lamentino di questo prodotto, nè capisco il motivo per cui applichino in tanti prima la polvere e poi la crema...fatto sta che per me funziona benissimo e lo finirò presto!
Ah! Anche qui il pennellino è fatto bene e si può usare; parte angolata per la crema e, teoricamente, parte paccuta per la polvere....ma io per essere più precisa uso sempre quella angolata. Un pochino scomodo in fatto di impugnatura, ma sempre un valido pennellino e sicuramente mille volte meglio delle tanto odiate spugnette!




Il duo blush+bronzer è stata, a suo tempo fino ad oggi, una piacevolissima scoperta: il compact è sempre il classico, nero, elegante, più serio. All'interno questa volta troviamo due cialde: una si presenta di un colore rosa-pesca, l'altra di un color terra. Il blush contiene dei microglitter dorati, finissimi, che danno quel tocco di luminosità in più senza stonare e rischiare l'effetto pacchiano; mi pare di capire che ricordi molto il famosissimo Orgasm di Nars.
Quanto al bronzer, anch'esso contiene dei piccolissimi glitter ma di base è un colore opaco ed è stato scelto talmente bene che non crea il classico effetto fango sul viso. Creare un contouring con questa palettina e il powder brush è estremamente semplice. E non dimentichiamo la portabilità in valigia, in borsa, per qualsiasi evenienza. Anche perchè se non mi sbaglio tutti questi prodotti che sto descrivendo sono comprensivi di specchietto al loro interno. Come resistere!?





Il mio Warm Bronzer, un'altra bellissima invenzione!
Un'unica cialdona divisa in quattro rettangoli, ciascuno di un colore diverso: dal salmone-pesca, al marroncino, al sabbia, fino al marrone più scuro. Sono tutti colori luminosi, forse satinati (?) e molto versatili. Solito discorso, si possono mischiare col pennello, oppure usare singolarmente come più ci piace. Con queste gradazioni di colore si possono creare look molto semplici e naturali ma d'effetto, in pochissimo tempo. Il classico: salmone sulla palpebra, oro all'angolo interno e sull'arcata, marroncino nella piega e marrone scuro nell'angolo esterno e sotto le ciglia inferiori. Ma esistono altre mille combinazioni ovviamente.
Il Gold rientra nei miei prossimi acquisti, mentre il Cool è l'unico dei tre che non mi convince affatto. Penso che entrambi il Warm e il Gold sarebbero bellissimi su una pelle abbronzata...Estate, arrivo! Forse...





Hi-Def Powder. Questa penso che sia la mia cipria preferita, anche se non credo dovrebbe esserlo.
Composta al 100% (mi sembra, quindi se non lo è perdono!) da silicio, finissima, bianchissima ma stesa diviene trasparente, molto leggera e setosa, questa cipria fissa l'infissabile. Sarà per questo che mi piace tanto!
Ne basta veramente poca e quando la uso cerco di non spargerla per tutto il viso, piuttosto mi concentro su aree come il contorno occhi -sopra il correttore per capirci- oppure la zona T. A meno che non abbia bisogno di un restauro completo per motivi particolari.
Io non sono una fissata con inci e cose del genere tranne in rari casi, quindi finisco sempre per usare la mia hi-def quando mi pare e piace. Sono hi-def dipendente nonostante abbia altre ciprie altrettanto buone, aiuto!
La confezione è molto grande, sta nel palmo di una mano letteralmente, si svita il coperchio e dentro c'è il puff sotto cui si vede il sifter per la polvere. NON fate come me che presa da un raptus ho tolto completamente la pellicola dal sifter! Vi si potrebbe spargere silicio ovunque, specie se vi portate la cipria in viaggio e non resta dritta in posizione. Mi raccomando.
Costa un po' più del normale, ma ne vale decisamente la pena, anche perchè dura un sacco di tempo a meno che non vi rovesciate il barattolo addosso come fosse un sacco di farina.





Sempre in ambito di ciprie, ecco a voi la Complexion Perfection.
Anche qui unica cialdona divisa in quadranti: giallo, rosa, azzurro e verde, ciascun colore adatto per correggere determinate discromie della pelle come ad esempio occhiaie, rossori, colorito spento e così via. Devo dire che effettivamente i colori applicati singolarmente aiutano molto, ma non sono certamente da confondere con correttori veri e propri. Io ho usato più il verde e il giallo, una volta messo il fondotinta, e hanno attenuato abbastanza sia i rossori che le occhiaie (più i rossori). Penso che abbinati a correttori specifici darebbero un risultato migliore.
L'altra consueta alternativa è mischiare i colori col pennello da cipria, così da ottenere un unico colore tendente al bianco che una volta steso sul viso diviene incolore.
Per com'è fatta, personalmente non consiglio l'applicazione con un puff. Un pennello da sfumatura e uno da cipria bastano e avanzano.





Ultimo ma non meno importante il piegaciglia!
Non ho una foto a portata di mano, ma si può vedere chiaramente dal sito.
Ammetto che non lo uso tutte le sante volte che mi trucco, ma lo considero utilissimo, specie in quei giorni in cui le ciglia non stanno su nemmeno se le stendiamo con le mollette. Non c'è niente da fare, le ciglia, come anche le sopracciglia, se ben curate cambiano completamente lo sguardo, lo rendono sveglio e vigile.
A quanto pare il piegaciglia di elf ha sostanzialmente la stessa forma e lo stesso meccanismo di quello evidentemente più costoso di Shu Uemura, nome che in pochi riescono a pronunciare. Impugnatura stile manico delle forbici (odio chi dice LA FORBICE), maneggevole, comodo, pratico e veloce. Pochi secondi e apre gli occhi. E nella confezione vi arriva con un gommino di ricambio!
C'è anche la versione piccola...ma per lo stesso prezzo, meglio big!


E con questo vi lascio al prossimo post, che dedicherò a....chissà!
Nel frattempo ho trovato le foto dei rossetti minerali elf, quindi vado a modificare il post.


XoXo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10