7 febbraio 2010

KIKO - i rossetti: prima review

E dagli occhi passiamo alle labbra.
Non sono mai stata una maniaca dei rossetti in genere, anche se mi sono sempre piaciuti. Io sono una che dà sempre molto spazio agli occhi, quindi sono abituata a colori chiari, nudi, naturali. Però da un po' di mesi mi sono avvicinata molto anche ad altri colori scuri, forti, brillanti, vistosi che prima mettevo solo per gioco invece che per uscire. Ho ancora difficoltà ad indossarli, specialmente con persone che conosco e che di trucco non ci capiscono nulla, però ci provo pian piano. Purtroppo per portare colori appariscenti serve coraggio, autostima e anche classe, perchè no. Io, non so voi, quanto ad autostima sono messa davvero davvero male.


I primi colori che voglio mostrare rientrano, per me, nella categoria portabili. Sono in ordine il #37, #57 e #59 e fanno parte degli Smart Lipstick.



Il primo a sinistra mi è piaciuto moltissimo da subito. Lo so, è una specie di viola e quindi mi prenderete per pazza...In realtà assicuro che non è così viola come sembra. Sulle labbra sembra più un rosa scuro con riflessi viola, dipende tutto dall'angolazione della luce. E se anche apparisse viola e basta, mi piace troppo ugualmente!
Andiamo al centro: un rosa barbie acceso e brillante. C'è altro da aggiungere?
Per ultimo un colore strano, sembra trasparente ma è una rosa-lilla chiarissimo e in controluce ha riflessi lilla stupendi.
Io, essendo tutti e tre i colori molto frost, per dirla all'americana, cerco di abbinarli con qualcos'altro perchè fanno stile bambolina. Prima o poi ce la farò ad indossarli così come sono! (Specialmente quello al centro)




Sempre della stessa linea, ecco altri quattro colori: #69, #87, #92 e #96.




L'arancione è veramente come lo vedete. Frost pure lui, non intensissimo ma nemmeno slavato, coprente come gli altri, davvero carino.
Il rosso è descritto sul sito come un rosso prugna, è leggero, coprente nonostante non sia un matte, non secca le labbra e come gli altri rossetti di questa linea su di me dura abbastanza a lungo. Certo è un rossetto e quindi non dura in eterno, ma resiste. Lo vedo bene con tutto, dal look pin up ad abbinamenti con uno smokey sul grigio...perchè se non si era capito, non sono sempre e costantemente una fan del detto "occhi scuri, labbra neutre; occhi naturali, labbra marcate"; a volte mi piacciono anche accostamenti un po' forti, a patto che non risultino volgari e non siano fatti male, ovvio. Stessa cosa per le unghie, anche se non sopporto chi si dipinge le unghie delle mani con un colore e quelle dei piedi con un altro...ma di questo parlerò appena avrò gli swatches dei miei smalti a portata di blog.
Il #92 è il mio primissimo rossetto Kiko: non potendoli provare tutti in negozio, scelsi quello che al momento mi ispirava di più e su cui potevo andare sicura. Un colore nudo, neutro, sul beige rosato che penso sia adatto a chiunque con qualsiasi tipo di look. L'altro, l'ultimo, che gli sta accanto invece mi lascia ancora perplessa. Lo presi dopo essermi informata qui e lì perchè mi sembrava un rosa stupendo, opaco, come lo volevo io. Poi mettendolo ho notato che sì, copre molto, bel colore, ma mi sembra quasi un correttore. Devo ancora capire se sta male a me come tonalità, o se devo abbinarlo ad altro per farmelo piacere. Idee?




I prossimi rossetti fanno parte della linea Creamy e sono: 396#, #397, #398 e #399.




Che dire...ovviamente come tutti i rossetti di questa linea, la consistenza è cremosa (ma va!?) il che li rende particolarmente facili da stendere. A differenza di alcuni Smart e Mat -che vedrete dopo- non seccano le labbra, anzi li trovo idratanti, e la resa del colore è buona. Non saranno mai pigmentati come un Mat o altri colori simili, ma nemmeno sono leggeri come un gloss, ecco.
Dagli swatches sembrano tutti uguali, ma la differenza si vede quando vengono applicati. Ho scelto tutte tonalità molto molto neutre perchè per maggiore coprenza preferivo buttarmi su qualcosa di più duraturo.




I prossimi sono tutti della linea Mat: #209, #222, #286 e #287.




Come dicevo sono tutti estremamente coprenti e pigmentati, il colore resiste abbastanza a lungo e se non vi piacciono così opachi potete sempre metterci un gloss sopra. L'unico difetto è che proprio a causa di questa formulazione, seccano un po' le labbra.
Ho scelto un mauve beige, un bel rosso scuro, un rosa fragola e un rosso indiano. Il mio preferito è il rosso scuro, senza dubbio!
Suggerisco di fare lo scrub alle labbra se tendono a screpolarsi perchè specialmente con questo tipo di rossetti se finiscono nelle pellicine sono ORRENDI. Il procedimento andrebbe fatto per qualsiasi applicazione di rossetto (basta lo spazzolino quando vi lavate i denti e poi una passata di burrocacao) ma con questi mi dà fastidio in modo particolare.




Ed infine Shiny Lipstick: #143, #189, #191 e #192.




I rossetti di questa linea sono per definizione brillanti ma anche molto leggeri. Mi ricordano un po' i Topgloss Stick di Collistar, anche se i colori Kiko sono più tenui. Ho scelto un rosa chiaro, un pesca, un rosa anguria e un mauve. Sono tutti molto carini, gli sbrillini che contengono non li sento per niente sulle labbra, vanno riapplicati spesso e la confezione è molto simpatica, anche se quella che preferisco credo sia quella dei Mat.




Piccola nota: lo smalto era in attesa di una bella doccia calda per eliminare gli eccessi che si vedono in alcune foto. E le unghie non sono sporche, semplicemente tra swatch, foto e precedenti impiastri quello è stato il risultato. Quindi...sì, anche io mi lavo.


XoXo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate

10